Le Grotte di Zungri si aprono al pubblico con nuovi strumenti di visita multimediale

01 settembre 2016
Le Grotte di Zungri si aprono al pubblico con nuovi strumenti di visita multimediale

Si è tenuto martedì 30 agosto a Zungri, comune in provincia di Vibo Valentia, l’evento “STONE, IL MONDO DI PIETRA”, una giornata dedicata alla ricoperta del sito rupestre della Valle degli Sbariati. Si tratta di un insediamento datato tra il XII e il XIV sec., composto da più di 50 grotte scavate nella roccia in un’area di circa 3000 mq. L’evento promozionale si è svolto all’interno del sito, ancora poco noto ma di grande fascino per le sue caratteristiche archeologiche e naturalistiche: l’abitato è attraversato da una scalinata scavata nella roccia che conduce ai diversi ambienti rupestri, ed è collocato su un ampio costone roccioso che si affaccia su una profonda valle scavata da un torrente.

Il sito è stato recentemente restaurato e messo in sicurezza e l’ambiente è stato arricchito da strumenti descrittivi e applicazioni multimediali dedicate sia alla visita del sito che al Museo della Civiltà Rupestre e Contadina.

Per i tablet noleggiabili al museo abbiamo realizzato un’applicazione di realtà virtuale, in italiano e inglese, dove sono ricostruiti fedelmente in 3D gli abitati rupestri, narrati dall’avatar di un monaco che racconta la propria vita all’interno di una delle grotte, oltre ad approfondimenti sulle risorse naturalistiche del luogo.

L’app che accompagna la visita al sito è scaricabile gratuitamente dagli store Google e Apple.

Presso il Museo della Civiltà Rupestre e Contadina, che fa da ingresso al sito, è stato installato un tavolo multitouch dove la mappa dell’intera area rupestre può essere esplorata ed approfondita grazie a immagini e testi descrittivi in italiano e inglese. Nel museo è disponibile anche un totem interattivo con la storia dell’area rupestre, l’itinerario di visita, gli eventi, i servizi offerti.

È stata curata inoltre l’immagine coordinata dell’insediamento rupestre, creando un nuovo logo e i pannelli informativi distribuiti lungo il percorso di visita, dotati di codice QR per l’approfondimento su dispositivi mobile. È stato infine realizzato il sito web (www.grottezungri.it) e fornito il sistema di catalogazione Tolomeo, a disposizione del Museo e del sito rupeste.