Il Presidente Mattarella inaugura il Museo dello Spedale del Ceppo a Pistoia

30 novembre 2017
Il Presidente Mattarella inaugura il Museo dello Spedale del Ceppo a Pistoia

In occasione della visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Pistoia, capitale della Cultura 2017, venerdì 1 dicembre apre il nuovo Museo dello Spedale del Ceppo, dopo un intervento di riallestimento del complesso storico-monumentale dedicato alla storia della sanità pistoiese e dell’ex ospedale.

Dopo un primo intervento, che abbiamo curato nel 2015 negli allestimenti multimediali dedicati in particolare alla collezione dei ferri chirurgici provenienti dalla scuola di chirurgia dell’ex ospedale, abbiamo nuovamente collaborato per i lavori di ampliamento del percorso di visita al Museo.

Una prima sezione racconta le vicende storiche, architettoniche ed artistiche del complesso monumentale, approfondendo in particolare il fregio robbiano e i rilievi in terracotta invetriata policroma. Una multiproiezione interattiva racconta infatti il fregio delle Sette Opere di Misericordia, con la possibilità di approfondire le singole scene raffigurate in questo capolavoro della scultura rinascimentale, particolarmente significativo per la città. Un altro ambiente è dedicato invece alla scoperta dei rilievi del loggiato e al restauro della decorazione, con una proiezione dall’alto su un grande supporto circolare dotato di sensori che attivano singoli video sull’origine e il significato degli stemmi: suggestiva l’introduzione all’ambiente, affidata alla voce di Leonardo Buonafede, lo spedalingo che nel 1500 ha promosso il completamento del loggiato.

Il percorso prosegue nella ex corsia di San Jacopo, che ospita la raccolta di ferri chirurgici, strumenti esposti in originali teche a forma di letto, datati dal 1600 ai primi del Novecento: postazioni multimediali e pannellature consentono approfondimenti specifici, anche in chiave didattica. Sempre nella ex corsia, una sezione è dedicata all’ex Ospedale Psichiatrico delle Ville Sbertoli.

Inoltre, particolare rilievo è dedicato alla storia dell’Accademia Medica Filippo Pacini, di cui si espongono alcuni stalli del coro ligneo, ed alla Scuola medico-chirurgica, alla quale è dedicato un exhibit che riproduce il video di un “dialogo impossibile” tra due medici dell’Ospedale appartenenti ad epoche diverse.

Il settecentesco Teatrino Anatomico conclude la visita al Museo.

Subito dopo la visita del Presidente della Repubblica, prevista per il tardo pomeriggio di venerdì 1 dicembre, il Museo si apre alla cittadinanza; dal 2 dicembre la visita è gratuita fino alla fine dell’anno, con i seguenti orari: dal lunedì al giovedì ore 10.00/14.00; dal venerdì alla domenica e festivi ore 10.00/18.00; Natale e Capodanno ore 16.00/19.00.