A Capannoli si presenta il nuovo allestimento multimediale della sezione archeologica di Villa Baciocchi

26 novembre 2021
A Capannoli si presenta il nuovo allestimento multimediale della sezione archeologica di Villa Baciocchi

Villa Baciocchi rinnova il Centro di Documentazione Archeologica della Valdera, la sezione del museo situata al piano nobile della villa dedicata scoperta dell’evoluzione degli insediamenti umani nella Valdera dalla Preistoria al Medioevo. Il percorso è stato arricchito da una serie di applicativi multimediali e da numerosi video e supporti interattivi per renderlo un ambiente di visita moderno ed aperto alla didattica contemporanea.

All’ingresso della Villa, i visitatori trovano un tavolo touch interattivo, grazie al quale scoprire il territorio, la storia di Villa Baciocchi, e i diversi musei e spazi di visita ospitati al suo interno: il Museo Archeologico, il Museo Zoologico e il Parco Botanico.

Il percorso di visita alla sezione archeologica si sviluppa attraverso sei sale: la prima propone un collegamento tematico con il Museo Zoologico collocato a piano terra, grazie alla riproduzione antropomorfa dell’australopiteco Lucy che accoglie i visitatori, affiancata dalla ricostruzione del suo scheletro; un video di approfondimento sull’evoluzione umana permette di comprendere le profonde mutazioni attraverso i secoli. La struttura graficizzata in cui è montata la vetrina che ospita Lucy funge sia da supporto per le teche e per il monitor, che da sistema di orientamento per il percorso, creando una divisione all’interno della prima sala. Nel retro sono disposte riproduzioni di strumenti ritrovati nel territorio della Valdera utili a delineare una scansione temporale del Paleolitico: inferiore, medio e superiore.

Nella seconda sala è collocata una riproduzione di una capanna dell’insediamento etrusco della Montacchita (Palaia). La postazione multimediale di questo ambiente è dedicata alla vita quotidiana: la struttura autoportante graficizzata ospita un monitor per l’approfondimento di 5 tematiche chiave dell’epoca etrusca, dall’alimentazione alle cerimonie sacre.

Nella sala dedicata alle sepolture, un’installazione permette di interagire con le riproduzioni di alcuni dei reperti esposti nelle teche: si tratta di oggetti narranti, che oltre ad essere osservati e ruotati a 360° grazie alla base rotante su cui sono posti, riescono a raccontarsi ai visitatori, grande ad un sensore che attiva un audio descrittivo sull’oggetto.

Infine, il visitatore accede ad un ambiente immersivo in cui un video descrittivo della storia dall’età del Ferro a quella dei Longobardi nella Valdera è attivabile attraverso una postazione dedicata: uno spunto per effettuare una visita sul territorio una volta conclusa la visita al Museo.

I nuovi contenuti multimediali, tutti fruibili in italiano e in inglese, vanno ad ampliare l’offerta didattica proposta dal museo, che fornisce i suoi reperti di una rinnovata capacità di comunicazione.

Il museo è visitabile dal giovedì alla domenica dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 15.30 alle ore 18.30.
Per ulteriori informazioni www.museivillabaciocchi.it/