Digitalizzazione

Acquisizione digitale di archivi, collezioni di manoscritti e complessi documentali

La memoria digitale

I programmi di conversione digitale offrono oggi un'importante occasione per favorire la “riscoperta” dei materiali documentali, siano essi atti d’archivio, manoscritti letterari o preziosi codici miniati. Realizziamo alcune tra le più ambiziose campagne di digitalizzazione bibliotecaria e archivistica previste dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e da altre istituzioni pubbliche e private, utilizzando standard rigorosi certificati dall’Istituto Centrale del Catalogo e da iniziative europee come il progetto Minerva.

Risoluzione e accuratezza cromatica

Per la scansione di materiale di pregio utilizziamo idonei scanner planetari, che permettono l’acquisizione anche di grandi formati senza danneggiare il materiale scansionato, spesso a rischio di deperimento ed usura. Le apparecchiature adottate consentono un'estrema accuratezza sia in termini di risoluzione (rendendo possibile lo studio e la stampa dei sostituti digitali) sia in termini cromatici, grazie alle prestazioni elettroniche dei dispositivi di ripresa, alla sofisticata calibrazione realizzata con software dedicati e carte colore professionali, e ai meccanismi di workflow che consentono di monitorare ogni fase del processo di acquisizione.

Conservazione e fruizione

Le immagini acquisite e i relativi metadati vengono memorizzati su supporti ottici serigrafati (DVD) o su nastri magnetici LTO, o resi disponibili on-line su hard disk ridondati connessi tra loro a formare sistemi di storage sicuro in rete. Oltre a garantire la consegna ai propri clienti di copie digitali certificate su più formati, offriamo servizi di conservazione on-line di medio e lungo termine nella propria Teca digitale, certificata per la massima sicurezza e dotata di rigorose procedure di accesso controllato.

Le recenti esperienze di Digitalizzazione