Grande Progetto Pompei: digitalizzazione e catalogazione dell'archivio della Soprintendenza

Cliente: Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia

Il “Grande Progetto Pompei”, piano nazionale finalizzato alla tutela dell’area archeologica di Pompei, ha previsto tra gli interventi conservativi e di prevenzione, la digitalizzazione e catalogazione dell’archivio fotografico e cartaceo, che documenta le numerose attività di scavo e di restauro condotte nell’area archeologica di Pompei e Ercolano tra l’inizio del XX secolo e i primi anni 2000.

Abbiamo realizzato

Digitalizzazione

Circa 183.500 originali fotografici (negativi su pellicola, lastre di vetro, diapositive, diacolor e video) e circa 27.700 pagine di originali cartacei (inventari), sono stati sottoposti ad una prima analisi con procedura di spolveratura, condizionamento e successivamente acquisiti con scanner planetari a tamburo virtuale e scanner piani A3. In fase di post-elaborazione si sono ottenute immagini digitali di elevata qualità che evidenziano tutti i particolari effettivamente presenti nello scatto.

  • scanner a tamburo
  • digitalizzazione pellicole
  • archivio
  • digitalizzazione cartaceo

Indicizzazione

I documenti fotografici e cartacei sono stati indicizzati utilizzando il software di catalogazione Tolomeo, sistema di catalogazione web-based pensato per gestire tutti i tipi di scheda previsti dallo standard ICCD. Questo strumento è facilmente personalizzabile per qualsiasi tipo di catalogazione, anche fuori standard, e consentirà alla Soprintendenza di proseguire le attività catalografiche in futuro o implementare i dati già inseriti in fase di progetto.

  • tolomeo
  • indicizzazione
  • interfaccia software

Altre esperienze per Biblioteche e Archivi