Falseum - Museo del Falso e dell'Inganno

Cliente: Comune di Verrone

Museo del Falso e dell'Inganno

Allestito nel Castello di Verrone, vicino Biella, il Falseum racconta il mondo della bugia umana, di come l'uomo sia riuscito a cambiare la storia con il falso.
Essendo un museo senza collezione, l’allestimento punta su soluzioni interattive scenografiche che sviluppano il racconto sui due piani del castello, con un tema diverso in ogni sala.
Il progetto, su concept di Errico Buonanno, è stato sviluppato in collaborazione con E20.

Abbiamo realizzato

Proiezioni video

Per le proiezioni video presenti nell’allestimento sono state scelte soluzioni originali. I video introduttivo ai temi del museo è retroproiettato su una quadrisfera dove, con un gioco di specchi, si moltiplica all’infinito. Un video tematico sulla storia della Donazione di Costantino è invece proiettato su una grande struttura curva trasparente, integrandosi con dei pannelli simili realizzati a stampa.

  • Quadrisfera
  • Quadrisfera con effetto ottico
  • Fotogramma del video della quadrisfera
  • Postazione video Donazione di Costantino
  • Postazione video Donazione di Costantino
  • Postazione video Donazione di Costantino, veduta della sala

Holobox

Un box olografico mostra un’animazione sul tema dell’alchimia, in particolare sulla pietra filosofale. Il video è proiettato sullo schermo trasparente, creando l’illusione di un ologramma tridimensionale.

  • Holobox
  • Holobox

Tavolo interattivo

Il tavolo realizzato per il Falseum non è dotato di uno schermo touch, ma di semplici cubi di legno che, posizionati dai visitatori, attivano delle proiezioni sulla superficie. Essendo molto grande, il tavolo è diviso in quattro posizioni, permettendo più interazioni contemporaneamente.

  • Tavolo interattivo
  • Tavolo interattivo

Postazione immersiva touchless

Su una grande lastra di vetro è proiettato un video in cui l’ultimo dei templari racconta la propria storia. Un sistema software basato su tecnologia Kinect gestisce questa postazione, rendendo il racconto interattivo alla scoperta di ciò che è verità o leggenda. I visitatori, ripresi dalla videocamera, si vedono immersi nello spazio della proiezione, diventando parte della scena.

  • Exhibit dei templari
  • Exhibit dei templari

TG interattivo

Questa postazione permette al visitatore di diventare il conduttore di un TG. Inquadrato da un sistema di ripresa in chroma key, il conduttore è guidato nella creazione live di alcune (false) news, e viene visto dagli altri visitatori all’interno di uno studio televisivo. Il confronto con le notizie vere svela il meccanismo della creazione del falso veicolato sui media.

  • Postazione TG
  • Postazione TG con conduttore

Videomapping

Una grande proiezione mappata su parete, nell’ultima sala, invita alla riflessione su quanto appreso durante la visita, giocando con l’illusione tra interno ed esterno. La proiezione si attiva con sensore di presenza o da telecomando.

  • Videomapping

Altre esperienze per Musei