Informativa

Space S.p.A. utilizza cookie per finalità tecniche e statistiche e, con il tuo consenso, anche di terze parti come specificato nella cookie policy. Space S.p.A. non impiega cookie di profilazione.
Puoi acconsentire all'utilizzo dei cookie cliccando sul pulsante "Accetta". Chiudendo questa informativa, continui senza accettare.

Accetto Rifiuto

OTW – On The Way

Contenuti e metafore di informazione aumentata per il turismo in mobilità

Logo PON

l progetto OTW – On The Way Tecnologie, contenuti e metafore di informazione aumentata per il turismo in mobilità mira a studiare e prototipare una nuova piattaforma applicativa basata su soluzioni avanzate di realtà aumentata e realtà virtuale, in grado di rappresentare e comunicare in modo efficace all’interno di veicoli quali autobus sightseeing dotati di smart window interattivi, treni e aerei di nuova generazione, gli scenari monumentali e paesaggistici attraversati dai turisti, in forme molto più efficaci rispetto ai servizi didascalici attuali.

A questo scopo, il progetto perseguirà l’acquisizione di nuove conoscenze abilitanti attraverso specifiche attività di ricerca, finalizzate a:

  • Focalizzare i requisiti dei turisti contemporanei e le loro esigenze in termini di narrati esplicativi, con particolare riferimento ai modelli di servizio propri degli OpenBus urbani;
  • Definire i requisiti e le modalità ottimali di interazione tra l’interno del veicolo e l’ambiente esterno, attraverso l’interfaccia offerta dai sistemi see through basati su realtà aumentata e virtuale;
  • Comprendere le possibili sinergie (tipiche degli OpenBus a salita libera) tra la visione passiva degli scenari urbani e la “immersività iperrealistica” della visita attiva alla città, intensificata attraverso scenari di gamification e socializzazione, o mediante rappresentazioni ambientate di fiction digitale;
  • Rileggere i modelli didascalici classici e i principi dello storytelling digitale alla luce delle potenzialità offerte dalla realtà aumentata (nel dominio di ciò che è visibile) e della realtà virtuale (nell’esplorazione di ciò che esula dalla visita in presenza);
  • Mettere a punto nuove metodologie di responsive tour guidance attraverso l’interazione semplificata in linguaggio naturale con l’ambiente di fruizione aumentata, e mediante metodi in grado di modulare la tipologia e l’approfondimento dei contenuti erogati in funzione del profilo di interesse manifestato dal visitatore;
  • Definire un livello di astrazione (una Application Programming Interface) tra contenuti e hardware, in grado di facilitare il riuso di contenuti di qualità a prescindere dalle piattaforme hardware proprietarie che saranno diffuse sul mercato.

I risultati della ricerca saranno organizzati all’interno di una architettura software basata su un front end interattivo e su un backstage di tipo cloud in grado di assumere la maggior parte dell’onere elaborativo. In termini di risultati prototipali, il progetto svilupperà e sperimenterà una app fruibile mediante dispositivi indossabili di display a realtà aumentata, supportata da un server di backstage veicolare (nel caso di trasporto collettivo) o su cloud.

Loghi istituzionali

Partner del progetto

    • Space S.p.A. (Soggetto Capofila);
    • M.E.T.A. S.r.l.;
    • Digital Comoedia S.r.l.;
    • METODA S.p.A.;
    • ACT S.r.l.

Programma di ricerca

FESR 2014-2020

7 progetti conclusi